MARIANO DEL FRIULI. Un uomo e una donna, rispettivamente madre e figlio sono stati azzannati venerdì 29 luglio mattina a Mariano del Friuli dal loro cane di razza Bull Terrier riportando serie ferite lacero contuse alle braccia e alle gambe. È successo nel giardino della loro abitazione in via Gradisca, dove si sono vissuti momenti di autentico terrore.Madre e figlio vivono nella villetta assieme a tre cani che solitamente sono liberi di girare nel cortile recintato e chiuso. Erano circa le 7.45 quando la donna, sola in quel momento, è stata assalita all’improvviso dal Bull Terrier mentre si trovava in giardino. Quando il figlio, pochi minuti dopo, è rientrato nell’abitazione l’animale ha assalito anche lui.Sul posto sono arrivati i carabinieri di Mariano, i sanitari del 118 con un’ambulanza e un cinovigile. Con il cane minaccioso ancora in circolazione nel giardino i carabinieri, per fare entrare in casa i sanitari, si sono serviti di una scala entrando attraverso una finestra nel retro dell’abitazione. Il personale medico ha prestato soccorso ai feriti che sono stati immediatamente trasportati all’ospedale civile di Gorizia. Le operazioni si sono poi concentrate sulla cattura del BullTerrier. L’arrivo di tre veterinari dell’Asl ha risolto la questione perché il cane finalmente è stato bloccato e sedato evitando così la sua uccisione ed è stato trasportato dai veterinari dell’Asl e sull’accaduto stanno indagando i carabinieri di Mariano.