La capsula Dragon è arrivata alla ISS, la Stazione spaziale internazionale, dove è stata “afferrata” con il CanadArm-2 (che qui vedete riflesso nella visiera della tuta di Joseph Tanner in un selfie del 2012), manovrato in questa occasione dall’astronauta americano Ricky Arnold. Il carico: gelato, caffè super concentrato, una coppia di gatti geneticamente identici e la prima IA (intelligenza artificiale) mai salita a bordo della ISS.

Robo-palla. Nel carico di 3 tonnellate spicca un robot grande come una palla da basket e che, lasciato in microgravità, è capace di muoversi autonomamente grazie a dei microrazzi. Si chiama Crew Interactive Mobile Companion, per gli amici Cimon (pronunciato Simon), e svolge il compito che il suo nome suggerisce: è un robot di compagnia.

La capsula Dragon ripresa dalla ISS il 2 luglio 2018. | Nasa TV

I membri dell’ISS potranno parlargli e fargli domande (anche tecniche, è naturale) alle quali Cimon risponderà in inglese. Cimon non è però solamente un aiuto tecnico e psicologico per future lunghe missioni: è un primo passo per avere a portata di mano un database interattivo completo di tutta la conoscenza dell’umanità (video, in inglese).

Incubi… State pensando al discutibile operato di HAL 9000 in 2001: Odissea nello Spazio? Non preoccupatevi: questo robot, programmato da IBM, non avrà nessun potere decisionale sulla ISS… Tuttavia, sembra che a pensar male non si faccia mai peccato: provate a far avanzare di una posizione, nell’alfabeto, ogni lettera di HAL.

Non solo droidi. Per tirare su il morale dell’equipaggio, assieme al solito cibo disidratato, ci sarà anche frutta (mirtilli) e gelato. E una coppia di gatti a fare da (in)volontarie cavie per studiare i batteri intestinali in microgravità. Non è la prima volta che un gatto sperimenta l’assenza di peso: per i felini, la prima volta nello Spazio è stata nel 1963, in un test missilistico francese finito bene (per la gatta Félicette).

CIMON e i suoi progettisti nel Centro Aerospaziale Tedesco dell’ESA. | T. Bourry/ESA/DLR

L’ultimo della sua specie. Questo rifornimento è stato importante a partire dal lancio: si tratta infatti dell’ultimo volo di un razzo Falcon 9, modello Block 4. Il suo successore, il Block 5, sarà secondo Elon Musk la versione standard definitiva del Falcon 9. Già testato l’11 maggio, soddisfa finalmente i rigidi requisiti Nasa per portare nello spazio esseri umani.

Un biglietto, grazie. Ci si prepara quindi a un nuovo capitolo dell’era spaziale: dalla dismissione dello Shuttle a oggi, l’equipaggio della ISS raggiunge la stazione spaziale, in orbita a circa 400 km dalla superficie della Terra, solo grazie a razzi russi. Adesso anche l’americana (e privata) SpaceX è sul mercato e, pare, a tariffe competitive.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?