CASALNOCETO. È stata approvata e annullata dopo tre giorni, l’ordinanza emessa dal Comune di Casalnoceto del 9 febbraio scorso che vieta ai residenti di condurre cani e altri animali, anche al guinzaglio, nelle aiuole, aree verdi pubbliche, piazze, lungo le vie del centro storico: in via Clerici, vicolo Cetta, via Montalino, via Tortona sino al civico 24, via Colombaia e via Giardini (esclusi i residenti nelle zone interessate dall’ordinanza).La protesta è iniziata venerdì, quando numerosi residenti, proprietari di cani e non, hanno preso posizione contro il provvedimento. «Siamo fortemente contrariati da questa decisione – dice Valentina Vittone –. Possiamo accettare che aumentino i controlli e vengano emesse multe anche salate a chi non raccoglie le feci dei propri cani, ma il divieto di passeggiare per il paese con il nostro cane, proprio non lo accettiamo. Anche ai possessori di animali dà fastidio vedere sporco per terra. In base a che cosa mi vietano di andare al bar a prendere un caffè accompagnata dal mio amato Berry, e per quale motivo dovrei passeggiare esclusivamente fuori dal centro paese e nelle vie che mi indicano loro?».L’ordinanza, firmata dal sindaco Ernesto Vegezzi, è stata attuata in conseguenza all’aumento degli episodi di abbandono da parte di alcuni cittadini, delle deiezioni animali nelle aree pubbliche. Il vice sindaco di Castelnuovo Scrivia, Gianni Tagliani da sempre molto attento alla tutela degli animali, ha dichiarato: «Ho letto con sorpresa all’albo pretorio del Comune di Casalnoceto l’ordinanza che oltre ad essere illegittima sotto il profilo istituzionale è delirante. Vieta l’accompagnamento degli animali sul suolo pubblico a due anni dalla disposizione che consente ad esempio ai cani, accompagnati dai padroni e provvisti di guinzaglio e museruola, il libero accesso a ristoranti, bar, ecc. Il sindaco, per risolvere il problema dei soliti umani maleducati pensa, di poter vietare di passeggiare. Potrebbe quindi, seguendo lo stesso ragionamento vietare l’utilizzo delle automobili per evitare gli incidenti. E lo fa firmando un’ordinanza palesemente illegittima (ma c’è un segretario a Casalnoceto?) perché non può essere un’ordinanza sindacale ma semmai (se fosse legittima) del responsabile del procedimento che non è indicato. Manca inoltre la citazione della normativa del Testo Unico D.Lgs art. 50 e 51, non c’è scritto dove e come si può ricorrere. Credo che ci siano motivi sufficienti per considerare tale atto delirante e per organizzare una scampagnata a Casalnoceto con i cani al guinzaglio».Solo dopo pochi giorni dall’attuazione della delibera, i residenti, grazie anche alle associazioni animaliste, sono riusciti a raggiungere il traguardo prefisso. Nel tardo pomeriggio di venerdì,Vegezzi, ha assicurato che l’ordinanza sarà annullata.Paola Dellagiovanna

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2020 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?