Mercoledì, 03 Febbraio 2016 16:53

europaitaliaIl Governo ha presentato al Parlamento la relazione programmatica sulle attività da svolgere nel 2016 nell’Unione Europea.
Nel documento si sottolinea la centralità dell’attività di comunicazione e informazione istituzionale in tema di salute “al fine di favorire l’adozione di un corretto stile di vita e un conseguente miglioramento dello stato di salute della popolazione”. Il Governo intende pertanto potenziare tale attività, in coerenza con il Programma di azione europeo 2014-2020 in materia di sanità pubblica e realizzando le inerenti iniziative, sia attraverso le più tradizionali modalità di comunicazione sia con gli strumenti basati sulle tecnologie dell’Information and Communication Technology (TIC).
In particolare, la relazione evidenzia che è all’esame la proposta di istituzionalizzare presso il Ministero della Salute il “Progetto Mattone internazionale”.

Sicurezza alimentare e sanità animale- In tema di sicurezza alimentare si prevede, nel corso del 2016, di lavorare: su numerosi atti in tema di igiene degli alimenti di origine animale; sul mutuo riconoscimento dell’equivalenza delle legislazioni vigenti in materia di sanità animale e di sicurezza delle produzioni alimentari; sull’attuazione dei sistemi di allerta rapida e scambio di informazioni sulla sicurezza alimentare e sul contrasto alle frodi, nell’intento di garantire la salute dei cittadini. Il consolidamento e potenziamento delle attività di controllo ed eradicazione delle malattie infettive animali saranno al centro dell’operato del Governo in tema di sanità animale e farmaci veterinari.

Farmaci veterinari e mangimi– Si prevede di proseguire i lavori per: l’adozione di un nuovo regolamento sui farmaci veterinari e di una direttiva sulla clonazione animale; la revisione della normativa dell’Unione sui mangimi medicati; il follow-up della proposta di regolamento su alimenti e mangimi geneticamente modificati. Sul versante nazionale si comunica che è in corso la predisposizione di uno schema di decreto legislativo contenente le sanzioni per violazioni al regolamento (CE) n. 767/2009 in materia di etichettatura dei mangimi.

In merito ai servizi professionali, gli impegni del Governo sono legati all’entrata in vigore, il 18 gennaio 2016, della direttiva 2013/55/UE(33). La direttiva 2013/55/CE prevede un riconoscimento automatico per un numero limitato di professioni sulla base di requisiti minimi di formazione armonizzati (professioni settoriali), un sistema generale di riconoscimento dei titoli legati alla formazione e un riconoscimento automatico dell’esperienza professionale. Oltre a supervisionare le procedura di rilascio della neo-istituita tessera professionale europea per farmacisti, fisioterapisti, guide alpine, agenti immobiliari e veterinari, è prevista la partecipazione ai tavoli negoziali per l’approvazione di una serie di atti delegati. Dovranno, ancora, essere gestiti i messaggi di allerta con cui segnalare alla Commissione ed agli altri Stati membri (o con cui ricevere da essi segnalazioni relative a) professionisti sanitari o dell’istruzione a cui venga impedito di esercitare, anche temporaneamente, la propria professione sulla base di sanzioni penali o disciplinari.

Made in- L’attività del Governo sarà incentrata principalmente a sostenere l’articolo 7 della proposta di regolamento relativo alla sicurezza dei prodotti (COM(2013) 78), presentata il 13 febbraio 2013. Con tale disposizione, la Commissione europea ha introdotto l’obbligo per fabbricanti e produttori di indicare la provenienza di origine per i prodotti non alimentari venduti nel mercato comunitario.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?