Jack e Jolie scodinzolano al sindaco solo per amore. Il potere qui non c’entra nulla, solo la passione cinofila di Paolo Luzi seconda solo a quella per la politica. Amministratore dal 1990 e primo cittadino dal 2009, smessa l’esperienza di dirigente nel tamburello nel 2006 ha deciso con la moglie Monica di adottare un cane. «Fra le tante razze prese in considerazione abbiamo scelto un maschio Coton de Tulear» ricorda Luzi. Animale che trae le origini dal Madagascar, razza introdotta di recente (1977) in Europa grazie alla Francia.  

«Coton»  

Deve il nome Coton per il pelo (folto, morbido e lanuginoso) e Tulear dalla zona da cui proviene importato da coloni francesi che pare lo impiegassero sulle navi per cacciare i topi. «E’ soprattutto un ottimo cane da compagnia come ha confermato il nostro cucciolo Jack» prosegue il primo cittadino «che si è scoperto poi campione». «Le prime gare, spinti dall’allevatrice decantando gli antenati campioni di bellezza, non sono tardate e neppure i risultati con la consacrazione a campione italiano di bellezza. Abbiamo preso confidenza con veterinari, vaccini, alimenti, prodotti per toelettatura, attrezzatura e i regolamenti. Da allora la cinofilia è diventata un hobby. Non alleviamo e non vendiamo cani» puntualizza Luzi.  

Coppia vincente  

Padrone alla conduzione e padrona attenta al look. «Mia moglie è addetta alla toelettatura, grazie a diversi corsi di specializzazione, mentre io curo la parte della gara come handler». Famiglia che si è allargata. «Dopo due anni è arrivata Jolie, cucciola figlia di Jack. Simpatica, giocherellona, vanitosa e particolarmente adatta ai bambini. Vera principessa di casa con all’attivo oltre 70 mostre ed il conseguimento di tanti titoli. Campionessa italiana di bellezza, sociale e internazionale con titoli conseguiti in Austria, Croazia, San Marino, Moldavia, Macedonia, Montenegro e Cipro. Anche due partecipazioni iridate (Budapest e Milano) ed un quarto posto quale miglior piazzamento e la qualificazione al Crufts inglese, la più importante al mondo». Quale titolo più significativo? «Non una vittoria ma l’argento al Trofeo Bernini, destinato al cane che ha totalizzato nel corso dell’anno il maggior punteggio esclusivamente in raduni o mostre speciali tra cani da compagnia. Risultato mai centrato da un Coton de Tulear. Al suo seguito abbiamo partecipato a nove mostre in un anno, percorso 8.500 km e visitato luoghi che forse non avrei mai visto». 

Esposizione nazionale canina  

Un’assenza lunga quasi vent’anni accresce l’interesse per l’Esposizione nazionale canina che torna nel capoluogo astigiano. Animali di ogni razza sono attesi domenica al Palazzo dell’Enofila in via Felice Cavallotti, sede scelta dall’organizzazione capitanata dal Gruppo Cinofilo Astigiano col presidente Fulvio Brusa e patrocinata dalla delegazione Enci. Iscritti circa 700 cani provenienti da tutto il Nord e Centro Italia con queste ultime ore dedicate all’allestimento degli spazi con coreografie particolari. Programma aperto alle 10 dal responso dei giudici mentre nel pomeriggio, dalle 15,30, sarà la volta del best in show con i migliori cani che parteciperanno ad una eliminatoria finalizzata ad eleggere il migliore dell’esposizione. Questo è il momento più curioso anche per i neofiti nonché quello più spettacolare. Ingresso 5 euro (gratis under 12).

 

Licenza Creative Commons
Alcuni diritti riservati.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?