Si dicono disposti a «comprare qualunque cosa» per risolvere il problema delle incursioni (con relativi bisognini) dei loro gatti nel giardino dei vicini, e all’avvocato che ha inviato loro una diffida scrivono che «ci vorrebbe un pochino più di umanità, di tolleranza e di rispetto verso gli animali». L’appello proviene da una coppia proprietaria di due gatti: quello di casa e un trovatello, Romeo, che non solo non va d’accordo con il “fratellastro”, ma ha preso l’abitudine di scorrazzare nel giardino dei vicini di casa lasciando ricordini tutt’altro che graditi.Non sono mancati i tentativi, assicurano i proprietari, per ovviare a questa situazione: una casetta di legno per ospitare Romeo (che non può stare in casa con l’altro gatto) nei mesi più freddi, dissuasori spray, la proposta (non accolta) di comprare uno strumento a ultrasuoni. Ma l’effetto degli spray non dura a lungo e il gatto mal sopporta la permanenza al chiuso e chiede a gran voce di uscire. Da qui la diffida, accompagnata dall’invito a utilizzare ogni mezzo per evitare le invasioni di campo «fino ad arrivare, nel caso, a trasferirli in altro loco», pena il ricorso alla magistratura o all’Asl. Un “ultimatum” a cui i proprietari replicano ora con un appello alla tolleranza, sottolineando inoltre che «nessun altro vicino ha lamentato il problema su un totale di otto famiglie, tutte con giardino».

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2020 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?