Carrara, 31 agosto 2018 – “Io non sono lunigianese ma vivo a Bagnone da anni. Loro invece vivono qui da 2mila anni”. Loro sono i cani delle Alpi Apuane, una razza che rischiava di estinguersi, a causa di meticciamenti e selezioni sbagliate che avevano prodotto esemplari timidi e timorosi, con un sistema nervoso instabile. Altri invece erano sordi e/o ciechi. Ora, grazie alla corretta informazione e al miglioramento genetico, questo patrimonio culturale regionale è salvo. Gran parte del merito è di Vittorino Meneghetti, che quest’anno festeggia 50 anni di carriera come addestratore di cani.

Dopo 40 anni dedicati alla preparazione di cani da utilità (guardia, difesa personale, protezione civile, da ricerca, doganieri, ecc.) nell’area di Milano, nel 2009 si è stabilito a Bagnone per realizzare un laboratorio pastorale. E come laboratorio intendiamo una fattoria didattica dove addestrare cani da pastore (guardiani come il Maremmano o conduttori come l’Apuano) nel loro ambiente di lavoro, per selezionarne le doti migliori, coniugando la scienza cinotecnica con la saggezza tradizionale. Meneghetti ha chiamato il laboratorio Associazione Culturale Antichi Mestieri Pastorali. Da qui alla salvaguardia e al recupero della razza originaria della Lunigiana e della Garfagnana, ovvero il Cane delle Alpi Apuane, il passo è stato breve.

Il primo evento promozionale si è tenuto nel 2012 ad Apella e ha coinvolto molti proprietari di questi cani fino ad allora poco conosciuti. Nel 2013, grazie ad alcuni amici, è partita un’opera di divulgazione per far conoscere la razza in tutta Italia. Ma per andare avanti era necessario creare un club che fosse dedicato a questo, sotto le direttive dell’Ente Nazionale Cinofilia Italiana. Quindi Acamp ha dato vita al Club Italiano Cane delle Alpi Apuane che è riuscito ad arrivare al primo raduno ufficiale per il riconoscimento della razza lo scorso 27 maggio. Oggi a Bagnone l’Acamp seleziona e alleva il Cane delle Alpi Apuane: qui i cani vengono socializzati con uomini e altri cani, nonché con pecore, capre, asini, anatre, galline e iniziati all’obbedienza, per potersi inserire nel modo migliore in contesti cittadini, sportivi, pastorali, unità cinofile da soccorso, ecc. E’ una sorta di scuola dove devono affrontare test caratteriali e prove di lavoro per cani da pastore (guardiani o conduttori.

A proposito. Meneghetti a Bagnone lavora da solo ma quando c’è qualche iniziativa oltra a lui lavorano altri 5 o 6 persone. Poi naturalmente c’è il club. Oltre ad aver partecipato a gare internazionali (come conduttore, addestratore e figurante ufficiale), ha diretto una scuola di formazione ed è docente di corsi professionali per addestratori riconosciuti Enci. Ha studiato i rapporti uomo/cane (zooantropologia) anche con viaggi all’estero, ha tenuto conferenze, ha scritto numerosi articoli e alcuni libri in tema di etologia e psicologia canina.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2020 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?