LUCCA. Una scatola di cartone chiusa dentro un sacchetto di plastica, abbandonato davanti al canile di Pontetetto: questa, per lunghissime ore, è stata la culla di un cucciolo felino di appena un paio di mesi che, sotto l’asfissiante caldo estivo, sarebbe andato incontro ad una morte lenta e orribile per disidratazione o asfissia. Per fortuna il personale del canile ha preso l’iniziativa di controllare il contenuto di quell’anonimo involucro, trovando così la triste conferma ai propri sospetti. Una storia di ordinaria crudeltà che gli addetti del settore conoscono fin troppo bene, essendo il periodo estivo quello privilegiato per quanto riguarda gli abbandoni o le soppressioni degli animali domestici indesiderati. Fortunatamente stavolta il peggio è stato evitato, ed il piccolo animale è stato salvato e rifocillato dai dipendenti della struttura.«Quando abbiamo notato il sacchetto, in un fosso vicino al canile – racconta Lorenzo Nelli – uno di noi ha avuto l’intuizione di andare a controllare di cosa si trattasse. Appena aperto l’involucro il gattino, spaventatissimo, è saltato fuori, cercando la fuga lungo il fosso. Ci è voluta una intera ora perché finalmente, spossato, trovasse rifugio su un albero, permettendoci così di recuperarlo e dargli le prime cure».Ora il cucciolo sta bene ed è momentaneamente alloggiato al canile stesso, in attesa di trovare qualcuno che voglia prendersene cura in maniera adeguata, mentre l’autore del crudele gesto adesso rischia una pena detentiva e pecuniaria come previsto dalla legge italiana in materia di abbandono di animali affettivi, qualora la targa del veicolo fosse stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza della struttura.Ma per una storia a lieto fine ce ne sono cento che, purtroppo, finiscono in maniera totalmente differente. Ed è proprio per evitare il ripetersi di episodi del genere che la direzione del canile vuole lanciare un appello: «Se vi accorgete che il vostro animale domestico non è più gradito, oppure trovate animali randagi nei dintorni della vostra abitazione – conclude Lorenzo – ci sono molte alternative all’abbandono e alla soppressione. Per i gatti, in particolare, ogni sabato mattina c’è al mercato dei Bacchettoni un banchettoche si occupa di prendere gli animali e regalarli a chi ha voglia di occuparsi di loro. Il servizio è gratuito e rientra perfettamente nei canoni della legalità, qualora la prospettiva di non infliggere inutili sofferenze all’animale non fosse di per sé sufficiente».Andrea Giorgi

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?