18 gennaio 2016

Lorella Ghirardi, presidente di Mondo Gatto: “Adottare un animale anziano è un gesto di immenso amore, soprattutto quando parliamo di un animale che non ha mai vissuto in una casa”

Milano, 18 gennaio 2016 – Spesso si tratta di animali arrivati in rifugio in giovane età, esemplari ai quali il destino o le circostanze non hanno offerto l’opportunità di una vera casa. Ma ci sono anche i quattro zampe vissuti per una vita nel calore di una famiglia e poi abbandonati. I motivi? «Quando un gatto invecchia – spiega Lorella Ghirardi, presidente della onlus Mondo Gatto di Milano – a volte finisce con l’essere percepito come un “fastidio”, perché magari necessita di cure specifiche, maggiori attenzioni. E le persone non vogliono impegnarsi». Anche dopo anni trascorsi l’uno di fianco all’altro. «Adottare un animale anziano – prosegue – è un gesto di immenso amore, soprattutto quando parliamo di un animale che non ha mai vissuto in una casa. Vedere un gatto anziano che per la prima volta può appropriarsi di un vero ambiente domestico è un’esperienza unica. Il gatto è felice, sereno».

Quando si sceglie di adottare un animale “senior’’ bisogna essere pienamente consapevoli dell’impegno che si sta assumendo. Le famiglie devono essere inoltre informate dello stato di salute, del carattere e della storia del micio. «Consigliamo l’adozione di un micio anziano anche alle persone di una certa età perché questi gatti sono una grande compagnia e richiedono meno “energie’’ rispetto a un cucciolo – prosegue -. È possibile inserire un animale avanti negli anni anche in famiglie dove ci sono altri gatti, dipende dal carattere dei mici». È successo ad esempio a un gatto di sedici anni soprannominato “Don Gaetano’’, accolto da una famiglia con due esemplari giovani. Il nuovo arrivato non solo è stato accettato dagli altri felini, ma è diventato il beniamino dei piccoli di casa.

«Per anni ha avuto problemi di dissenteria – racconta -. Ora sta bene, è felice. La famiglia ha addirittura creato una pagina Facebook per tenere aggiornati tutti gli amici dell’associazione sulla sua nuova vita». Nel rifugio di Mondo Gatto in via Schievano la percentuale di animali sopra i dieci anni è alta. Per questo è importante capire che aprire il proprio cuore a un micio anziano può essere un’occasione di arricchimento reciproco. Una delle storie capaci di scaldare il cuore dei volontari è quella di Ambo, un micione adottato da Annalisa a settembre dopo aver trascorso 15 anni in rifugio.«Ci ha chiesto di adottare un animale da tanto tempo in attesa di una casa e con un buon carattere, perché ha altri mici. Ci abbiamo provato ed è andata benissimo. È una storia che ci dà tanta speranza – spiega – È qualcosa che si deve fare soprattutto per loro. Con questi animali si crea un legame unico e anche la persona che adotta ha un’immensa gratificazione».

di C.D.

Per scriverci inviate una mail ad animali@ilgiorno.net, seguiteci sulla pagina Facebook Il Giorno Animal House

RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?