Ridotta a pelle e ossa, lunga poco più di un cotton fioc. Questa piccolissima gattina è stata trovata da sola, affamata e ricoperta di sporcizia in un vicolo del Québec. Una donna è stata attirata dal suo miagolio disperato. E vedendo che aveva urgente bisogno di aiuto, l’ha portata al Chatons Orphelins Montréal

Pastille era tutta sporca, tramante, e sicuramente «non mangiava da un po’. Appena le abbiamo portato del latte, si ci è praticamente tuffata dentro». La gattina ha ottenuto un bagno caldo, le visite di routine e si è subito dimostrata un bel peperino, nonostante fosse molto piccola. 

Era tanto desiderosa di stare al caldo ma soprattutto di essere amata. E nella sua casa d’accoglienza ha trovato tutto quello di cui aveva bisogno, a partire da una nonna gatta di 16 anni, che ha iniziato subito a prendersi cura di lei. 

Nonna Marscha è sempre molto attenta ai piccoli gattini in difficoltà. E con Pastille ha dimostrato da subito un legame speciale. Nonostante la differente stazza, le due gatte si somigliano molto: hanno la stessa pelliccia e lo stesso sguardo. Sono una squadra incredibile. 

La mini Marscha sta imparando tutto dalla nonna, e copia ogni cosa che lei fa. E insieme sono dolcissime: la nonna si dimostra paziente e premurosa, e non fa mai mancare a Pastille le attenzioni – e i bagnetti – di cui ha bisogno, insegnandole a camminare sulle sue zampe. 

«Pastille è una grande esploratrice. La troviamo nei luoghi più impensabili»», racconta la sua famiglia affidataria, che si prenderà cura di lei finché non sarà abbastanza grande per essere adottata. ««E la nonna è molto fiera dei suoi successi». 

*****AVVISO AI LETTORI******

Segui le news di LaZampa.it su Twitter (clicca qui) e su Facebook (clicca qui)

*********************************