Ariano Irpino.  Dopo i cani sbranati è assalto alle pecore, non cessa la preoccupazione nelle campagne arianesi. L’ultimo allarme arriva da contrada Pisciariello dove le bestie selvatiche sono tornate a colpire, generando paura tra i residenti.Siamo anche qui non molto distante dal Santuario di San Liberatore e dalla località Centovie dove si sono registrati i precedenti episodi. Un cane in modo particolare, morto in maniera atroce dopo essere stato assalito nel cuore della notte tra lampi e tuoni, da un branco di cani inselvatichiti. Impossibilitato a difendersi perché legato alla catena, di lui era rimasto a malapena solo qualche ciuffo di pelo a terra.Era stato Natalino Vitillo, agricoltore del luogo, il primo ad accorgersene di buon mattino. Una scena bruttissima, nel vedere quella catena rimasta a terra senza il suo cane, un giocherellone che deve aver sofferto davvero tantissimo, perché impossibilitato a scappare e difendersi. Analoghi episodi erano stati segnalati anche nelle contrade Cervo e Contessa.Una situazione che purtroppo non accenna a migliorare, la problematica esiste e le istituzioni, nessuna esclusa fanno ben poco per tranquillizzare i cittadini.L’Asl da noi interpellata una settimana fa ha smentito la notizia legata al passaggio di lupi sul territorio. Resta in piedi invece quella legata alla presenza di cani inselvatichiti o ibrido di lupo. Ora si teme molto per gli allevamenti. Precedenti  di  tale  entità  non se  ne  ricordano  tanti ad Ariano. Il servizio veterinario dell’Asl intende effettuare una serie di sopralluoghi  nelle  località  interessate  per  la  raccolta  di  ulteriori  dati  e  informazioni su capi dispersi, feriti e uccisi. Gianni Vigoroso

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?