Giovedì, 10 Marzo 2016 13:55

mandriaApprovando la Animal Health Law, l’Europarlamento ha formalizzato anche la posizione comune sui trattamenti veterinari e sul benessere animale.

E’ parte integrante della risoluzione legislativa adottata a Strasburgo l’8 marzo scorso, una Dichiarazione comune del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione sulla resistenza antimicrobica e sull’uso dei medicinali veterinari. La Dichiarazione contiene principi e impegni sui farmaci veterinari e sul benessere animale che il Parlamento Europeo avrebbe voluto inserire nell’articolato della Animal Health Law, ma che -riguardando materie oggetto di altri contesti normativi ad hoc (Regolamento Medicinali Veterinari e legislazione sull’animal welfare) – sono stati esclusi per evitare sovrapposizioni.

LA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

Raccolta di dati sull’uso di antimicrobici– Europarlamento, Commissione e Consiglio europeo concordano che il “Piano d’azione di lotta ai crescenti rischi di resistenza antimicrobica” sottolinea il ruolo della prevenzione nel regolamento sulle malattie animali trasmissibili (Animal Helth Law)) e la conseguente prevista riduzione dell’uso di antibiotici nel trattamento degli animali. Oltre a rispettare i requisiti di tale regolamento, gli Stati membri sono tenuti anche a impegnarsi nella raccolta di dati pertinenti, comparabili e sufficientemente dettagliati sull’uso effettivo dei medicinali antimicrobici negli animali e a trasmettere tali dati alla Commissione in modo da permettere un loro uso più prudente negli animali e contribuire in tal modo a ridurre il rischio di resistenza antimicrobica.

Relazioni periodiche sull’uso dei medicinali antimicrobici nel trattamento degli animali nell’Unione– Per effetto della Dichiarazione congiunta la Commissione si impegna a pubblicare periodicamente una relazione relativa all’uso dei medicinali antimicrobici nel trattamento degli animali nell’UE in base ai dati ottenuti dagli Stati membri.

Benessere degli animali- La Dichiarazione adottata l’8 marzo sintetizza la posizione comune delle istituzioni comunitarie. La Animal Health Law fissa norme per prevenire e controllare malattie animali trasmissibili agli animali o all’uomo e non contiene norme che disciplinino in modo specifico il benessere degli animali nonostante i legami esistenti tra salute e benessere degli animali. L’Unione dispone di un articolato acquis sul benessere degli animali che riguarda numerose specie (polli da carne, galline ovaiole, suini, vitelli) o attività (allevamento, trasporto, macellazione, ricerca, ecc.). La legislazione sul benessere degli animali dovrà naturalmente continuare a essere applicata. La Commissione è impegnata a fondo nel tenere pienamente conto del benessere degli animali.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2023 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?