“La nostra Associazione, C.L.A.M.A., si trova spesso ad intervenire in situazioni di disagio economico, sociale o psicologico in cui umani e animali convivono, cercando dove è ritenuto possibile di migliorare le condizioni di vita dell’animale affichè questo, con il giusto supporto alle persone, possa rimanere in famiglia.”

“I problemi sempre più spesso insorgono quando la famiglia subisce uno sfratto e viene temporaneamente collocata in alloggi comuni in attesa di una nuova assegnazione, con tempi di permanenza incerti, oppure quando la persona sola viene ricoverata per un periodo in ospedale o traferita in una struttura per anziani. A questo punto gli animali diventano un problema che nessuno aveva considerato prima perché gli alloggi comuni, i dormitori e le case famiglia per anziani non li accettano ed i proprietari, già segnati e preoccupati da situazioni di grave disagio, si trovano a cercare da soli una soluzione per non separarsi dai loro compagni di vita.”

“Tale soluzione spesso non c’è ed è necessario trovare allora una collocazione sicura per gli animali domestici, tramite anche parenti e amici; ma tante volte non resta altro che cederli per sempre al canile e gattile o ad associazioni di buon cuore e buona volontà. Nel tentare di gestire queste situazioni finora ci si è trovati a sbattere letteralmente contro un muro: le istituzioni preposte sono preoccupate giustamente di trovare una soluzione abitativa alle persone tralasciando però il fatto, per molti utenti determinante, che l’animale di casa rappresenta l’unico collegamento con la vita precedente, l’amico fedele e affettuoso che può rendere meno doloroso lo strappo dalla propria abitazione, da abitudini ed amicizie di un tempo.”

“L’animale domestico rimane spesso per molte persone l’unico punto di riferimento per non perdere completamente la voglia di vivere. Le case famiglie private o gli alloggi per anziani, almeno settanta solo nel ravennate, di norma non sono disponibili ad accettare persone con animali e questo, in un mondo in cui la maggioranza degli anziani convive con un gatto o un cane di piccola taglia e non più giovane, genera una situazione assurda e disumana per gli esseri umani costrette a separarsi dai compagni di vita e per gli animali, collocati al canile o al gattile, o in alcuni casi fortunati presso una nuova famiglia adottiva.”

“Alleghiamo per buona informazione il link dell’iniziativa lodevole e da imitare di una casa per anziani di Milano, esportabile ovunque si voglia, che pone l’attenzione sul dovuto rispetto alle persone a cui ci si rivolge, perlopiù anziani: grazie a tale progetto, a fronte di un servizio lautamente pagato per la cura esteriore della persona, si pensa anche alla sua interiorità, alla salute del suo cuore, alla salvaguardia dei suoi affetti e dei suoi ricordi, prendendo in considerazione il legame e l’empatia creatisi negli anni con il proprio animale domestico. Donare a persone ed animali la giusta possibilità di trascorrere l’ultimo tratto di vita insieme è l’unica soluzione possibile se vogliamo davvero parlare di cura alla persona; diversamente sarebbe ed è una crudeltà ingiustificata. http://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2013/09/19/news/stradella-la-casa-di-riposo-apre-le-porte-a-cani-e-gatti-1.7775404

“La nostra Associazione è sicura che tra tutte le case famiglie e alloggi per anziani del territorio ne esistano di attrezzate per accogliere utenti con animali, garantendo gli spazi e le cure opportune per il benessere e la sicurezza di entrambi. Ci auguriamo che altre decideranno di adeguarsi a questa necessità; invitiamo quindi a darcene comunicazione scrivendo a clama2010@libero.it, in modo da stilare una lista da fornire agli uffici comunali competenti e ai privati che ci chiederanno consiglio, affinché le persone da ospitare in struttura siano destinate da subito alla realtà più idonea alle loro necessità.”

“Noi volontarie siamo stanche e dispiaciute di ricevere telefonate disperate e disperanti di persone che hanno bussato a tutte le porte per trovarsi alla fine a dovere trovare da sole una sistemazione per i loro animali, costretti per mesi o per sempre lontani da loro. Sollecitiamo pertanto gli assessori Morigi e Baroncini e i dirigenti di riferimento a rendersi parte attiva e promotrice di questo progetto per il futuro e per il presente, dando anche un riscontro a problematiche attuali di cui sono già tutti a conoscenza e che aspettano solo una manifestazione di buona volontà per potere essere risolte e dare sollievo a persone ferite nell’animo e nei sentimenti.”

“Sappiamo bene che per legge non esiste ancora un obbligo all’accoglienza di anziani con animali presso case famiglia o ricoveri (una legge regionale permette l’ingresso di animali di affezione negli ospedali, ma la prassi è complessa e spesso la legge rimane disattesa per difficoltà oggettive o mancanza di buona volontà); ma sappiamo anche che ancora prima della legge viene l’etica. Un atteggiamento virtuoso del nostro Comune potrà essere di stimolo per altre città, e dovrà essere l’inizio per una discussione in Parlamento. Le case famiglie o altre strutture di accoglienza che si riconoscono nella nostra richiesta e vorranno contattarci per comunicarci la loro disponibilità faranno parte di una lista di strutture “pet friendly”, a cui anche le Istituzioni competenti potranno attingere rispettando, nella scelta della destinazione, l’esigenza della persona di portare con sè il proprio animale; tale persona sarà sicuramente più serena, meno incline a chiudersi in se stessa, più ottimista nonostante l’importante cambiamento di vita, perché potrà continuare a dare e ricevere affetto dal compagno di sempre, che costituirà peraltro una presenza rassicurante e stimolante anche per gli altri ospiti.”

“Chi si occupa di sociale, di salute e di animali e ha il potere di farlo ha anche il dovere morale di intervenire per sanare una situazione che genera disagio e sofferenza , nel rispetto delle persone e dei loro amati animali e compagni di una vita, tante volte gli unici rimasti al mondo.”

Cristina Franzoni

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2023 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?