I sospetti cadono nuovamente su un contadino che già nei precedenti casi risalenti a circa 10 anni fa era stato indagato.

La sua posizione poi fu archiviata dalla procura e l’uomo non fu mai rinviato a giudizio.

Due nostri lettori, sulla questione, hanno inviato una nuova denuncia che si augurano venga presa in considerazione anche da AIDAA che pochi giorni fa aveva anche messo una taglia di 6.000 euro sulla testa del possibile colpevole.

PubblicitàPubblicità

Uno dei due lettori (ambedue si firmano) qualche anno fa ha visto morire avvelenato il suo cane.

«So chi è stato perché aveva smesso di nevicare e ho seguito le orme del mio cane, – afferma l’uomo – fino a casa del personaggio (o meglio la casa che usa di giorno, dove ha delle galline e un po’ di campagna)»

Il proprietario del cane avvelenato, dimostrando intraprendenza e tenacia si era anche avvicinato alla casa del presunto colpevole ed aveva prelevato dei bocconi posti in una ciotola a fianco dell porta d’ingresso.

L’uomo aveva fotografato tutto, dai bocconi, alla casa, alle impronte.

Poi la terribile scoperta:«L’ Istituto di Zooprofilassi di Trento poi mi confermò che i bocconi contenevano la stessa sostanza trovata nello stomaco del mio cane dopo aver effettuato l’autopsia. Si trattava di Endosulfan Alfa e Beta» 

Dopo aver fatto denuncia ai Carabinieri di Pergine in effetti all’uomo è stata perquisita l’abitazione, «ma poi non ho saputo più nulla, ho avuto però il vago sentore che i carabinieri intervenuti fossero amici suoi, comunque alla fine pare sia stato tutto archiviato» – ricorda il proprietario dell’animale morto avvelenato

Ma l’uomo non si perde d’animo e secondo il suo racconto sporge una nuova denuncia alla procura di Trento, «In quel frangente viene sentito dalle forze dell’ordine incaricate delle indagine, anche il Medico Veterinario (che sarà lo stesso presente alla riunione di venerdì ).»

Ma anche il quel caso non se ne fa nulla.

In questo caso il giudice decretò che «non avendo casa sua una recinzione chiunque poteva aver messo li i bocconi».

Il contadino pare sia molto conosciuto in zona per alcuni atti contro gli animali, uno dei quali – denuncia il lettore – lo vide coinvolto nello schiacciamento di una povera cagnolina che è stata investita dalla sua autovettura.

«Quella settimana, – aggiunge uno dei lettori –  solo nel mio maso son morti 3 cani, uno è rimasto affetto da cecità permanente. Non si contano poi gatti e uccellini trovati morti a poca distanza»

Si tratta naturalmente di sospetti, tutti da provare, ma certo è che le morti avvenute nella stessa zona e seguendo un preciso copione potrebbero far riflettere.

Sotto gli articoli dell’epoca

 

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?