Cani abbandonati, cani randagi, cani che si aggirano pericolosamente per strade ed autostrade. I numeri sono altissimi: si calcola che in Italia ogni anno ne vengano abbandonati più di 50.000 e oltre 80.000 gatti che vanno a incrementare il numero di randagi, che si stima sia pari a circa 900.000 animali.

Il fenomeno è particolarmente evidente nel periodo estivo, quando si moltiplicano le cucciolate dei randagi e dei cani domestici che padroni senza scrupoli non vogliono tenere e, purtroppo, anche gli episodi di abbandono. Un cane che si aggira per strada è pericoloso: può provocare un incidente e può essere investito. Che fare allora? Vediamo caso per caso.

Cane randagio in strade ed autostrade

Se avvistiamo un cane randagio o abbandonato in una strada potenzialmente pericolosa come una statale o un’autostrada dobbiamo chiamare immediatamente le Forze dell’Ordine al numero unico 112, indicando il luogo dell’avvistamento: Polizia Stradale, Carabinieri, Polizie locali e Vigili del Fuoco sono gli organi preposti per legge a intervenire. La procedura è uguale se si avvista un animale ferito.

Testimoni di un abbandono

Secondo l’articolo 727 del Codice Penale «Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino a un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro». Non solo, perché potrebbe rendersi responsabile di omicidio colposo qualora causasse un incidente stradale mortale. Se si assiste ad un abbandono bisogna cercare di annotare il numero di targa e comunicare l’accaduto immediatamente alle Forze dell’Ordine sempre attraverso il 112.

Animale ferito: c’è l’obbligo di soccorrerlo

Dal 2010 chiunque investa un cane o un altro animale deve obbligatoriamente prestare soccorso e avvertire immediatamente le Forze dell’Ordine. Lo stabilisce l’articolo 189 del Codice della Strada al comma 9-bis:

«L‘utente della strada, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, da cui derivi danno a uno o più animali d’affezione, da reddito o protetti, ha l’obbligo di fermarsi e di porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso agli animali che abbiano subito il danno.

Chiunque non ottempera agli obblighi di cui al periodo precedente è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 410 a euro 1.643. Le persone coinvolte in un incidente con danno a uno o più animali d’affezione, da reddito o protetti devono porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso.

Chiunque non ottempera all’obbligo di cui al periodo precedente è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 82 a euro 328».

Numeri e indirizzi web utili

Carabinieri – 112 – www.carabinieri.it

Polizia di Stato – 113 – www.poliziadistato.it

Guardia di Finanza – 117 – www.gdf.it

Polizie Municipali-Locali-Provinciali – Centralini Comuni e Province – www.comuni-italiani.it

Vigili del Fuoco – 115 – www.vigilfuoco.it

Capitanerie di Porto-Guardia Costiera – 1530 – www.guardiacostiera.it

Servizi Veterinari Aziende USL – www.ministerosalute.it

Uffici Veterinari del Ministero della Salute (Uvac e Pif) – www.ministerosalute.it

Anagrafe canina nazionale – www.ministerosalute.it

Centri di recupero fauna selvatica – www.recuperoselvatici.it

Lo studio medico veterinario più vicino – www.struttureveterinarie.it

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2023 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?