Il legame che unisce l’uomo al cane, per alcuni il suo più fedele amico, risale davvero all’antichità. Lo provano, secondo un nuovo studio, i ritrovamenti nel deserto saudita di incisioni rupestri risalenti a circa 8.000-9.000 anni fa. Secondo gli archeologi che hanno fatto la scoperta, intervistati dal New York Times, si tratterebbe della prima immagine nel tempo che rappresenta la relazione fra esseri umani e canini: le incisioni mostrano alcuni cacciatori affiancati da cani che inseguono prede come gazzelle e stambecchi, ma anche leoni e leopardi, poi uccise con archi e frecce per mano umana.

La misteriosa razza Canaan

«Sembra quasi di ascoltare i cani che abbiano e gli umani che urlano, si può quasi sentire la paura degli animali che scappano» dice Melinda Zeder, curatrice del reparto archeologia al prestigioso Museo di Storia naturale della Smithsonian Institution. Con le orecchie appuntite e la coda arricciata, i cani assomigliano all’attuale razza Canaan, proveniente da Israele e dalle origini ancora misteriose. L’aspetto più sorprendente, però, è la linea che a volte congiunge il collo dei cani al fianco degli umani: un antico guinzaglio.

Il primo guinzaglio

L’ipotesi del guinzaglio preistorico è confermata dall’archeologo Michael Petraglia del Max Planck Institute, in Germania, co-autore dello studio apparso sul Journal of Anthropological Archaeology, secondo cui le iscrizioni rupestri risalgono al periodo dell’Olocene, l’epoca geologica più recente, che ha avuto il suo inizio convenzionalmente circa 11.700 anni fa, alla fine dell’era glaciale. Impossibile stabilire una data precisa, anche se gli archeologi hanno collegato l’arte sulla roccia con i vicini siti archeologici.

E poi arrivò il bestiame

Le immagini dei cani sono precedenti a successive illustrazioni rupestri di bestiame, il che conferma come prima queste antiche tribù si dedicarono alla caccia e solo in un periodo successivo (intorno al 6800 a.C.) all’allevamento. «Oggi possiamo dire con sufficiente certezza che circa 9000 anni fa gli umani avevano cani domestici, li portavano al guinzaglio e li utilizzavano per complesse strategie di caccia», concludono gli archeologi che hanno analizzato oltre 1.400 incisioni dove sono rappresentati oltre 6.600 animali.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?