Con una lettera inviata questa mattina al giudice di sorveglianza del tribunale di Paola a firma del presidente nazionale Lorenzo Croce l’ASSOCIAZIONE ITALIANA DIFESA ANIMALI ED AMBIENTE – AIDAA chiede che i quattro assassini del cane Angelo condannati nei giorni scorsi a una pena di reclusione di 16 mesi (sospesa) ed alla pena accessoria di 6 mesi di lavori socialmente utili nel canile comunale siano tenuti lontani dai cani ospitati in canile e siano sottoposti a una speciale sorveglianza da parte del personale addetto alla custodia del canile. “Far lavorare questi assassini del cane in canile è come far scontare la pena a un pedofilo in un asilo nido – scrive Croce ai giudici di Paola- per questo chiediamo che i sei mesi siano fatti scontare, con lavori duri,ma lontani dai cani, questi criminali se non ben sorvegliati potrebbero reiterare il loro odioso e vigliacco comportamento, per questo motivo chiediamo a lei signor giudice di valutare l’opportunità di farli lavorare separatamente ma comunque senza contatto diretto con i cani innanzitutto per rispetto alla vittima della loro cieca violenza”.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?