di Lorenzo Zacchetti

Si è svolta con grande successo la terza edizione del Festival dei Gatti, organizzata da Noctua Eventi presso l’affascinante location di Villa Castelbarco, a Vaprio d’Adda. Dai Siberiani ai Canadian Sphynx, dai Maine Coon ai Blu di Russia, dai Bengala ai Ragdoll, i numerosi visitatori hanno potuto ammirare da vicino gli esemplari più affascinanti delle diverse razze, per poi sbizzarrirsi con tutti i generi di prodotti per gli amanti dei gatti: oggettistica, pittura, scultura, fotografia e artigianato, ma anche performance teatrali, libri, convegni e tavole rotonde.

Il filo conduttore della manifestazione, sponsorizzata dall’azienda del settore pet-food Prolife, è stata la sensibilizzazione sul problema dell’abbandono. Tra le diverse associazioni hanno partecipato al Festival dei Gatti, uno stand è stato dedicato ai gatti disabili, reduci da incidenti o malattie, altrettanto desiderosi d’affetto familiare.

Tra tanti meravigliosi animali, la star dell’evento è stato senza dubbio Barivel, un Maine Coon che vive a Vigevano con i suoi “genitori adottivi” Cinzia Tinnirello ed Edgar Scandurra e che lo scorso maggio è stato premiato dal Guinness dei Primati come il gatto più lungo del mondo: con il suoi 120 cm di lunghezza (per 9 kg di peso) è il gatto domestico vivente che ha battuto ogni record.