Cani e gatti sono i ”benvenuti” negli ospedali dell’Asst Vimercate. Due giorni fa l’assessore regionale Giulio Gallera ha annunciato che la Regione Lombardia è la prima ad approvare il regolamento “recante norme che prevedono l’accesso di animali d’affezione alle strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private accreditate”. L’Asst Vimercate a tempo di record ha rimosso i cartelli che proibivano l’accesso sostituendoli, in tutti i presidi ospedalieri, Vimercate, Carate Brianza, Giussano e Seregno con quelli nuovi con la scritta: “Cane & gatto. In ospedale di può”.
E’ stata già preparato un documento che disciplina le modalità d’accesso.

Finalità e contenuti

Assicurare la continuità della relazione empatico-affettiva tra i degenti e i loro animali.
Generare dalla presenza degli animali un effetto motivazionale utile a superare le difficoltà in atto del degente. Tutelare il benessere psico-fisico degli animali in visita.

Disposizioni generali

L’animale deve essere condotto con modalità e supporti adeguati a ogni specie, nel rispetto del loro benessere (collari, pettorine, trasportini, guinzaglio di lunghezza adeguata, museruola, ecc.), così come di quello delle persone circostanti. Il proprietario dell’animale deve evitare qualsiasi disturbo mantenendo il costante controllo dell’animale nel rispetto delle norme igieniche, di gestione e sicurezza. E’ fatto obbligo a chiunque conduca gli animali, di raccogliere eventuali deiezioni e avere con sé strumenti idonei alla raccolta delle stesse. Il mancato rispetto delle indicazioni e norme comporta l’allontanamento dell’animale.

Aree di accesso

L’accesso di animali d’affezione negli ospedali della ASST Vimercate è così consentito:

  • P.O. Vimercate: esclusivamente nell’area dedicata all’accoglienza: atrio prenotazioni C.U.P., area commerciale.
  • P.O. Carate: esclusivamente nell’area dedicata all’accoglienza: atrio prenotazioni C.U.P., area commerciale.
  • P.O. Giussano: in tutte le aree, rispettando le regole imposte per la custodia, salvo che per i cani di grossa taglia per cui è necessario prendere accordi preventivi con il responsabile del presidio.
  • P.O. Seregno: nell’area dedicata all’accoglienza: atrio prenotazioni C.U.P. L’accesso in altre aree può essere consentito previa richiesta da valutarsi a cura della Direzione medica di presidio.

Le aree di accesso sono segnalate con idonea cartellonistica.

Criteri di accesso

I cani devono essere condotti con guinzaglio e museruola.
I gatti devono essere tenuti nell’apposito trasportino e, se liberati, devono essere mantenuti con idoneo guinzaglio.
Devono essere condotti da persone in grado di gestire e di avere il pieno controllo degli animali.
L’animale è sotto il controllo del suo gestore e deve rimanere vicino al proprietario/conducente; non è consentito che si avvicini ad altri visitatori/degenti/personale dipendente e ad altri animali.
E’ fatto obbligo, a chiunque conduca gli animali, di raccogliere eventuali deiezioni e avere con sé strumenti idonei alla raccolta delle stesse. Il cane deve essere iscritto all’anagrafe degli animali d’affezione. L’accompagnatore dell’animale dovrà disporre di documentazione sanitaria, quale il libretto sanitario oppure un certificato sanitario di buona salute attestante che l’animale è stato sottoposto a periodico controllo veterinario nei dodici mesi precedenti. Il proprietario/conduttore è responsabile civilmente e penalmente dei danni o lesioni a persone, animali o cose provocate dal proprio animale. Gli animali devono essere puliti e ben spazzolati.

Vigilanza sull’osservanza del regolamento

Il personale addetto al servizio di vigilanza, di accoglienza e delle direzioni mediche di presidio potranno verificare il rispetto delle disposizioni del regolamento.
Nel caso le condizioni degli animali o i comportamenti non siano conformi a quanto previsto questi essere allontanati dal personale..

Accesso dei cani – guida per non vedenti

E’ consentito di diritto l’accesso dei cani – guida in accompagnamento alle persone non vedenti applicando le stesse modalità previste per gli animali d’affezione.

cartello-cani-ospedale-vimercate