Cani e gatti hanno fatto da contorno, nella Sala Ricchetti della Banca di Piacenza, alla presentazione alla stampa del conto Amici Fedeli che la banca locale destina ai proprietari di animali domestici, assistito da agevolazioni in negozi, cliniche veterinarie e opportunità in genere. Le caratteristiche del conto sono state illustrate dal vice direttore Generale Pietro Boselli, mentre Michela Sali ha parlato di alcune iniziative per la cura ed il mantenimento dei nostri amici.

E’ stato presentato il conto “Amici Fedeli”, iniziativa unica in Italia, pensata per soddisfare aspirazioni ed esigenze dei proprietari di animali domestici. Il particolare conto corrente mette a disposizione dei sottoscrittori una gamma completa di prodotti, servizi e finanziamenti e anche condizioni di particolare favore per acquisti di beni e spese veterinarie. Altri privilegi: l’iscrizione gratuita per il primo anno all’Associazione Amici Veri, promozioni esclusive presso punti vendita e cliniche veterinarie convenzionati.

L’iniziativa è stata presentata da Corrado Sforza Fogliani, presidente del comitato esecutivo dell’istituto di credito, che ha evidenziato come la proposta abbia validità anche a favore della crescita e della convivenza tra i nostri amici animali e la comunità di appartenenza: «Ciascuno di noi ha un cuore, e ciascuno di noi porta nel proprio cuore un animale domestico». Con “Amici Fedeli”, ha aggiunto il vice direttore Pietro Boselli, i correntisti potranno sottoscrivere una polizza a copertura dei propri cuccioli e avranno una tessera esclusiva con la quale potranno ottenere agevolazioni su acquisti di prodotti per animali in negozi convenzionati e sui tariffari di strutture aderenti all’iniziativa. 

Presente Elena Baio, vicesindaco di Piacenza e anche presidente nazionale dell’associazione di tutela degli animali Amici Veri che ha rivolto parole di apprezzamento all’iniziativa.  Fra il materiale distribuito la storia dalla quale nasce il nome dell’Associazione Amici Veri: fu Verdi che dedicò uno spazio del suo giardino a Sant’Agata, recentemente intitolata S. Agata Verdi, al suo maltese Loulou, facendovi ergere un cippo con su scritto “Alla memoria di un vero amico”. 

Tra gli elementi emersi nell’incontro anche la circostanza che i piacentini si distinguono per l’alta percentuale (superiore al 50%) di proprietari di animali domestici ed uno scritto, con anche diversi riferimenti al nostro dialetto, sui rapporti tra animali, chiesa (come comunità di fedeli) e chiesa (edificio sacro) e così per poter rispondere alla domanda se si possono o no portare i cani in chiesa.

Ospite dell’incontro il sindaco di Castelsangiovanni Lucia Fontana che ha dal canto suo portato la propria esperienza anche riguardo della sua decisione (recentemente imitata in Liguria e che è rimbalzata sulla televisione nazionale e su molte emittenti locali) di consentire, in casi specifici, che i dipendenti interessati possano portare con sé in ufficio i loro animali d’affezione. Il sindaco ha anche parlato della prossima struttura cimiteriale per animali che sorgerà in una frazione della città. La dottoressa Michela Sali, specialista in patologia e clinica degli animali d’affezione della Clinica Veterinaria San Francesco, di San Nicolò, ha presentato la pubblicazione (in omaggio ai presenti) “Amici Fedeli”, agile volumetto di consigli per il benessere, il trasporto e la cura dei nostri amici animali, che in seguito presenteremo nella rubrica “Libri piacentini”. Alla riunione ha partecipato anche il presidente dell’ordine veterinari di Piacenza, Medardo Cammi.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?