Alle Hawaii c’è un parassita dei gatti che sta mettendo in pericolo la vita delle foche monache, una specie in via d’estinzione. E’ un parassita che causa la toxoplasmosi e ha già ucciso almeno cinque femmine di foca monaca e tre maschi, secondo la National Oceanic and Atmospheric Administration. «Otto foche possono sembrare poche, ma sono molte se pensiamo che ce ne sono soltanto 1300 in vita», ha detto il veterinario Michelle Barbieri, che lavora alla Noaa’s Hawaii. 

Il contagio avviene tramite le feci dei gatti randagi, che finiscono nell’oceano e possono trasmettere la toxoplasmosi alle foche monache. E il numero dei gatti del territorio non aiuta a fermare la contaminazione: una ricerca della Humane Society ha stimato che nel 2015 vivevano soltanto a Oahu 300mila felini.  

Di fronte a questo problema, che sta mettendo a rischio la sopravvivenza della specie, le associazioni animaliste si dividono. I «conservatori» sostengono che sarebbe meglio sterilizzare i gatti per evitare la loro proliferazione: «Siamo preoccupati per il grande numero di randagi presenti alle Hawaii. Basta che le foche ingeriscano l’acqua contaminata o mangino le prede, ed ecco che avviene il contagio. La soluzione è l’adozione o la sterilizzazione». Aggiungono: «Dovrebbe esserci un programma che li tenga sotto controllo, anche perché i felini non sono animali nativi alle Hawaii».  

Non tutte le associazioni la pensano così. «Classificare gli animali come nativi o invasivi crea una gerarchia – dice Pamela Burns, presidente della Hawaiian Humane Society – e su questo non sono d’accordo». La soluzione per lei non è la sterilizzazione. Nel frattempo l’Università delle Hawaii ha iniziato un programma per la gestione dei gatti, che comprende l’eliminazione delle feci. Un primo passo per la risoluzione del problema. 

Licenza Creative Commons
Alcuni diritti riservati.

*****AVVISO AI LETTORI******

Segui le news di LaZampa.it su Twitter (clicca qui) e su Facebook (clicca qui)

*********************************

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?