I SINTOMI – Evidenti i sintomi: il cane potrebbe iniziare a mostrare segni di disagio, essere irrequieto. In casi peggiori potrebbe cominciare a perdere bava dal naso o dalla bocca, barcollare fino a perdere conoscenza. La sua unica difesa dal solleone è infatti la ricerca di un luogo fresco e ombreggiato e l’ansimare per favorire lo scambio di calore.

COSA FARE – Ecco comunque alcuni consigli su cosa fare in presenza dei sintomi peggiori di una ipertermia, con l’Ordine dei Veterinari della provincia di Milano che consiglia di portare il cane subito in un ambiente fresco e all’ombra.

“RAFFREDDARLI” – Fondamentale poi mettere sul suo collo asciugamani bagnati, agevolando il raffreddamento con un ventilatore. Ovviamente è bene portare Fido dal veterinario più vicino e prima possibile.

QUANDO USCIRE – Un sollievo comunque per le giornate più calde sono sicuramente le passeggiate nelle ore serali, quando la temperatura si fa più fresca. E c’è chi invita a non avere paura del buio, ad esempio utilizzando uno speciale guinzaglio allungabile che illumina la strada con fari a led mentre la posizione del cane è resa visibile dalla cinghia intercambiabile con illuminazione interna.