AGNA. La passeggiata serale con i cani si è trasformata in un incubo per una quarantenne del posto, ferita seriamente al volto e alle mani, per difendere i suoi amici a quattro zampe da una violenta aggressione.Due cani di grossa taglia di razza Amsfaff, spuntati all’improvviso mentre la donna si era fermata a salutare un amico, si sono avventati infatti sui due meticci che la accompagnavano.E’ successo giovedì sera alle intorno alle 19 in via Dante e per alcuni interminabili secondi la donna e l’amico hanno lottato con tutte le forze per liberare i due meticci, ormai ricoperti di sangue, dai due amstaff che li stavano quasi sbranando.«Quei due cani avevano tutta l’intenzione di uccidere i miei, non ho dubbi» racconta il giorno dopo, ancora scossa e bendata alle mani e al volto, Alessandra Trifiletti, la vittima dell’aggressione. Nel difendere i suoi cani ha rimediato nove punti di sutura alla guancia, uno sul labbro e cinque sulla mano sinistra, oltre ad una prognosi di 21 giorni.E’ in gravi condizioni la sua cagnolina, Spilla, una meticcia di una dozzina d’anni, che ha riportato diverse ferite e lesioni interne. Le prossime ore saranno decisive per capire se potrà recuperare. Ferito anche l’altro cane, Ottone, di 14 anni.Ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso pure l’amico che si era fermato a salutare la donna e che le è corso in aiuto. Per lui tre punti di sutura ad un dito.«Poi mi è stato riferito che è intervenuto anche un altro ragazzo» racconta Alessandra «finché i due grossi cani non sono scappati. Io non l’ho visto perché in quel momento stavo caricando i miei in auto ma vorrei comunque ringraziarlo. Quel che è certo è che non farò mai più la nostra passeggiata quotidiana. E’ stato terribile.Stavo camminando per strada con Ettore e Spilla» ricorda la donna «quando mi sono fermata per scambiare due chiacchiere con questo amico. I miei due meticci si erano messi a sedere, tranquilli, quando sono spuntati dal nulla queste due belve.I due grossi american staffordshire terrier si sono avventati in un istante sui miei cani che non hanno nemmeno avuto il tempo di reagire. Spilla è stata afferrata tra le mandibole di uno dei due, come un calzino, e lanciata a metri di distanza. Io ho cercato di liberare l’altro cane e nel farlo l’amstaff si è avventato su di me e mi ha ferita.Anche il mio amico è stato morso ma siamo comunque riusciti a liberare i miei cani e, mentre li caricavamo in auto, è arrivato l’altro ragazzo e i due amstaff si sono dileguati».Nel frattempo le urla e i guaiti dei cani avevano richiamato in strada diverse persone fra cui anche i carabinieri di Agna che si sono messi sulle tracce dei due grossi cani e del proprietario. L’uomo, D.Z, operaio di Agna, è stato rintracciato e denunciato. Nel frattempo i feriti sono ricorsialle cure mediche.«E’ un episodio gravissimo, che non si deve ripetere» commenta il sindaco Gianluca Piva «per questo come amministrazione faremo in modo di sensibilizzare i cittadini a custodire i propri animali. Per quanto mi riguarda tolleranza zero».Nicola Stievano

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2020 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?